Lipu: stop alla caccia nei luoghi di bracconaggio

“Nessuno strumento regolare è oggi in grado di far fronte al dilagare del fenomeno

 

dell’illegalità venatoria, in crescita in tutta Italia. Per questo chiederemo a Governo e Parlamento, nei prossimi giorni, di fare loro una proposta di legge di istituzione del Daspo per la caccia illegale, che ad ogni evento di ferimento o uccisione di specie protetta sospenda oggettivamente l’attività venatoria in tutta l’area interessata e che interdica soggettivamente per anni l’attività venatoria in caso di scoperta del colpevole”.

“E’ un provvedimento che rivoluzionerebbe la lotta al bracconaggio, amplificandone immediatamente l’efficacia. Si creerebbe una responsabilità diversa negli istituti di caccia teatro di atti di caccia illegale e negli stessi cacciatori, portati a preoccuparsi più seriamente del mantenimento della legalità nel territorio in cui esercitano l’attività. Sarà loro interesse diretto: se qualcuno sbaglia, pagano tutti. E l’unico modo perché nessuno più sbagli, o sbaglino in pochissimi, e quei pochissimi siano identificati per ciò che sono: una vergogna del Paese”.

 

Articolo creato 45

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: